Unitaria su banconote false

Formuliamo la presente al fine di evidenziare scelte gestionali operate sul territorio, difformi dagli affidamenti intercorsi a livello centrale.

Nonostante le ripetute rassicurazioni fornite in tema di falsi, in assenza di strumentazione idonea alla certificazione di autenticità delle banconote, giungono alle Scriventi Segreterie molteplici segnalazioni sulla richiesta di tempestivo ripianamento del conseguente scoperto di cassa, se non anche con prelievo coatto in busta paga degli operatori coinvolti, loro malgrado, in simili criticità. Si sollecitano, pertanto, le funzioni preposte dal desistere da un simile intento, privo di fondamento formale e di legge, ma soprattutto in netto contrasto con gli affidamenti liberamente assunti dalle parti, questi ultimi alla base di un sano e proficuo sistema di Relazioni Industriali.

In attesa di riscontro, distinti saluti.

Roma, 12 novembre 2019