Sportelleria: mobilità volontaria

Resta sempre aggiornato… Clicca su questo link ed iscriviti al nostro canale Telegram: https://t.me/giuseppemanfuso

In relazione all’Accordo nazionale del 21 marzo 2019 e in applicazione di quanto definito con l’Accordo del 13 giugno 2018 e delle successive Intese in materia, si comunica che l’Azienda procederà ad effettuare la mobilità nazionale verso province in cui si registrano fabbisogni per le attività di sportello (Allegato 1), attraverso lo scorrimento delle vigenti graduatorie.
A tal fine, come previsto dal citato Accordo Nazionale del 21 marzo 2019, è stata predisposta una specifica procedura informatica che consente ai lavoratori utilmente inseriti nelle graduatorie nazionali pubblicate con il comunicato del 10 marzo 2020 – che siano altresì in possesso di tutti i requisiti previsti dall’Accordo – di visualizzare le sedi disponibili, nell’ambito della provincia opzionata in fase di presentazione della domanda di trasferimento in ambito nazionale per l’anno 2020.
L’accesso all’applicativo è disponibile dalle ore 14.00 del 29 ottobre alle ore 23.59 del 4 novembre 2020.
Attraverso l’applicativo il lavoratore potrà indicare in ordine di priorità gli uffici di eventuale interesse, riportando nell’apposito spazio da un minimo di un ufficio ad un massimo del numero complessivo di uffici disponibili nell’ambito della provincia nella cui graduatoria risulti inserito.
Nei suindicati periodi e fino alla scadenza degli stessi sarà inoltre possibile procedere ad eventuali modifiche delle scelte già effettuate e salvate nel sistema.
La procedura informatica in parola consente inoltre di formalizzare l’eventuale rinuncia. Il lavoratore che formalizzi la propria rinuncia o non opzioni alcuna scelta o non acceda all’applicativo nei termini previsti sarà considerato rinunciatario relativamente alle specifiche disponibilità oggetto del presente comunicato e attualmente presenti nell’applicativo; in tal caso resta comunque ferma la sua permanenza nella graduatoria di mobilità nazionale per l’anno in corso e la conseguente possibilità di effettuare una successiva scelta qualora l’Azienda rendesse successivamente note ulteriori disponibilità nell’ambito della stessa provincia.
In caso di indicazione dell’ordine di priorità solo per alcune delle sedi nell’ambito della provincia, il dipendente verrà considerato rinunciatario rispetto alle sedi non indicate.
In seguito alla chiusura dell’applicativo, la scelta espressa da ciascun lavoratore diventerà irrevocabile; pertanto non saranno prese in considerazione eventuali rinunce che dovessero pervenire successivamente. L’applicativo procederà quindi automaticamente all’associazione tra le sedi disponibili e i singoli lavoratori, sulla base del relativo posizionamento in graduatoria e delle priorità dai medesimi espresse.
L’associazione della sede al singolo lavoratore, che sarà visibile a sistema a partire dal 9 novembre 2020, determina automaticamente il trasferimento, non più rinunciabile dal lavoratore, che gli verrà comunicata tramite mail. L’effettiva decorrenza sarà successivamente comunicata dall’azienda, secondo le ordinarie procedure.
La procedura sarà accessibile, utilizzando il proprio account di dominio aziendale, ai seguenti indirizzi: • se si accede da postazione aziendale: https://webpers1a.rete.poste/SceltaDestinazione;
• se non si accede da postazione aziendale: https://sceltadestinazione.posteitaliane.it.
Fermo restando che la scelta delle sedi di interesse, tra quelle disponibili, potrà essere effettuata esclusivamente attraverso l’applicativo accessibile dai suindicati indirizzi, il personale, in possesso dei previsti requisiti, ivi compreso quello che risulti assente a qualsiasi titolo in via continuativa nei periodi sopra indicati, sarà avvertito dalle strutture territoriali di riferimento, tramite mail, all’indirizzo fornito nel modulo di adesione alla mobilità nazionale per l’anno 2020.

Segui la pagina Facebook https://www.facebook.com/pg/manfusogiuseppe/community/