La Sagra del mandarino nel paese delle clementine

Palagiano, nota anche come “città delle clementine”, celebra il suo prodotto tipico nella Sagra del mandarino, giunta quest’anno alla sua XXVIII edizione. Per tre giorni, dal 14 al 16 Dicembre, il corso principale di Palagiano si colorerà dell’arancione delle clementine esposte negli stand dei vari produttori locali e nelle vetrine dei negozi che aderendo all’iniziativa, offriranno gadget e sconti speciali.

Direttamente dal produttore al consumatore, si potranno degustare e acquistare le clementine e goderne delle sue caratteristiche: sapore dolce, buccia sottile , pochi noccioli e profumo intenso. Il packaging di cui si avvalgono alcune aziende agrumicole, per il confezionamento del prodotto, creano poi un’ottima occasione per utilizzare le clementine come regalo natalizio di qualità e benessere.

Nei tre giorni della sagra, in tutti i bar che esporranno il logo di partecipazione, si potrà fare colazione con dolci e delizie a base di mandarini e arance. E il bar gelateria “Mincuccio” utilizzerà per il suo gelato , le spremute fatte dai bambini delle scuole elementari, durante le gare e i giochi previste per loro dall’associazione Slow food.

Tutte le iniziative che vedranno come protagonisti i bambini e i ragazzi sono volte ad accrescere una corretta educazione alimentare, la conoscenza del proprio territorio e la consapevolezza delle proprie radici.

Non mancheranno i momenti di riflessione, programmazione e confronto tra esperti del settore, rappresentanti politici locali, provinciali e regionali, produttori e commercianti del comparto agrumicolo. Perchè nonostante tutte le difficoltà e le contraddizioni del mercato, soluzioni di rilancio e crescita dell’ economia di un territorio a vocazione agricola come Palagiano, passano anche attraverso la valorizzazione del proprio prodotto.

Infine, la musica dal vivo della “BandAdriatica”, venerdì 14, dei ” Terraross”, sabato 15, e della “Paisiello young orchestra” trasformeranno la sagra in una festa.

Pierangela De Nisco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *