FIM-CISL: il Tarantino Valerio D’Aló entra in Segreteria Nazionale

Il Consiglio generale della Fim Cisl riunito oggi a Roma ha eletto Valerio D’Alò come componente della segreteria nazionale, è tra i più giovani segretari nazionali di categoria della Cisl.

40 anni di Taranto, Valerio, muove i sui primi passi all’Ilva dove è stato assunto nel 2004 con la qualifica di operaio. Il suo impegno sindacale comincia da subito come RSU e successivamente come membro dell’esecutivo di fabbrica, proprio negli anni in cui il siderurgico tarantino, entra in crisi. Nel 2015 è eletto a largo consenso come Segretario della Fim Cisl Taranto-Brindisi.

Ha seguito da protagonista tutta la vertenza ILVA, soprattutto nelle complicate relazioni con le istituzioni locali e nazionali, fino alla soluzione che ha portato il gruppo siderurgico all’interno del gruppo Arcelor Mittal. In questi anni di crisi D’Alò ha maturato esperienza nella gestione delle numerose crisi che hanno interessato il territorio del tarantino e del brindisino in molti settori metalmeccanici.

Il neoeletto segretario nel suo intervento ha dichiarato: “Per me è un traguardo importante che conferma ciò che ogni iscritto alla Fim ha potuto sentire sulla propria pelle: una grande attenzione di tutta la Fim verso il territorio di Taranto, la Puglia e il Sud.

Una realtà quella del Mezzogiorno che nonostante tutte le sue difficoltà, le sue complicate relazioni, ha saputo reagire. Restano i problemi storici di una terra ricca di opportunità ma anche di grandi contraddizioni. Il nostro impegno come sindacato continuerà verso quei lavoratori che in questi anni hanno pagato, e continuano a pagare, pesantemente la crisi, tra ammortizzatori sociali e aziende che chiudono e continuano a chiudere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *