CONDANNARE LE PULSIONI ANTIDEMOCRATICHE RILANCIANDO IL DIALOGO SOCIALE

La Cisl territoriale nell’esprimere solidarietà al Segretario Generale della Cgil di Brindisi Antonio Macchia condanna il gesto intollerante e mistificatorio di CasaPound consumatosi con lo striscione esposto presso la stessa sede sindacale, in viale Togliatti.

“Immigrati tutelati, lavoratori abbandonati” è quanto di più insincero possa imputarsi al sindacato confederale nel territorio brindisino, impegnato com’è da anni unitariamente a proporre strategie di sviluppo, di salvaguardia occupazionale, di conferma e valorizzazione delle eccellenze produttive qui esistenti, di accoglienza, di nuovo lavoro per i giovani, di corresponsabilità sociale, di attrazione di investimenti pubblici e privati, di opportunità di risorse aggiuntive, di nuova capacità di interlocuzione con il Governo Regionale e Nazionale.

Voler capitalizzare visibilità, pescando nel malessere sociale del nostro territorio, è quanto di più ingannevole e deleterio si possa fare ed è per questo che rilanciamo, come Cisl, l’appello a tutte le forze democratiche a denunciare ed isolare questo genere di azioni pseudo rivendicative e populiste confermando, al contempo, l’opportunità del rilancio di un dialogo sociale più efficace come ormai sollecitiamo da tempo.

Antonio Castellucci