Archives Marzo 2019

Maria Gigante ritorna in Poste Italiane: quando una coscienza pulita vince sulle lingue velenose della gente

Ebbene si, è successo per davvero… Su sentenza del Tribunale di Taranto la nostra collega Maria Prudenza Gigante deve essere riammessa in servizio da Poste Italiane per non aver commesso il fatto. Una sanzione comminata troppo frettolosamente nei suoi confronti, una indagine interna che marchiava in negativo un’intera famiglia (la famiglia di Marcello Capito) che

Maggiori informazioni


Accordo sulla mobilità volontaria: comunicato di Poste Italiane

NOTE DI CARATTERE GENERALE Si comunica a tutto il personale che con l’accordo sindacale del 21 marzo 2019 è stato definito per gli anni 2019- 2020 il sistema di gestione della mobilità nazionale finalizzato a regolamentare le singole domande di trasferimento presentate dai dipendenti interessati a svolgere le proprie mansioni in regioni diverse da quelle

Maggiori informazioni


Andrea Mezzapesa dona il suo premio ad una scuola calcio

È stato il momento più toccante di tutto l’evento di ieri. Durante la premiazione del Concorso di Poesia e Narrativa SLP-CISL Taranto Brindisi, l’organizzazione ha voluto una modifica al programma previsto consentendo al collega Andrea Mezzapesa di declamare la propria opera “Piccolo Guerriero” con la quale si è classificato al secondo posto della categoria riservata

Maggiori informazioni


Riorganizzazione, rafforzamento ed efficientamento di diversi ambiti organizzativi di Poste Italiane

Al termine di un intenso e complesso negoziato, le parti, congiuntamente al Coordinamento Nazionale RSU, hanno sottoscritto, in data di ieri, un importante verbale di accordo in materia di riorganizzazione, di rafforzamento ed efficientamento dei diversi ambiti organizzativi di Poste Italiane. Trattasi di un Accordo Quadro ad ampio respiro, finalizzato a delineare i macro numeri

Maggiori informazioni


8 marzo, festa della donna

8 marzo, Fumarola (Cisl), allarmanti i dati Svimez. Troppe differenze e discriminazioni sul lavoro “Sono preoccupanti e allarmanti le considerazioni della Svimez sulla ‘questione femminile’ e per questo la Giornata internazionale della Donna impone riflessioni che vanno oltre l’8 marzo ma che dovrebbero vederci impegnati 365 giorni all’anno, ogni anno, dato che l’universo femminile al

Maggiori informazioni